La storia della mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, risale agli anni 30, quando il 6 agosto del 1932, nell’ambito della XVIII edizione delle Biennale di Venezia (un evento destinato a promuovere ogni tipologia di arte dalla pittura alla musica), fu istituita la Mostra Internazionale di Arte Cinematografico, che si svolgeva sulla terrazza dell’Excelsior, un hotel della città. Due anni dopo la mostra divenne competitiva quando furono istituite le coppe Volpi (miglior attore) e Mussolini (miglior film) e fu anche testimone del primo dei suoi scandali quando l’attrice Hedy Lamarr apparve nuda nel film Ecstasy.

I successivi due decenni videro grandi cambiamenti nell’organizzazione del festival, nell’edizione del 1947 i film sovietici tornarono in concorso e negli anni 50 continuo l’espansione internazionale, questa volta con film giapponesi di registi impostanti come Akira Kurosawa, che vinse un leone d’oro nel 1951.

Gli anni 60 hanno assistito a importanti cambiamenti, quando nel 1963 Luigi Chiarini prese in carico il festival e ha cercato di concentrare l’evento sulla premiata di film davvero nuovi e sul seguire criteri estetici esigenti, indipendentemente dalle affiliazioni politiche. D’altra parte, nel 1969 il festival riprese il suo carattere non competitivo, una misura che sarebbe durata solo un decennio.

Negli anni 80 riacquisto il suo carattere competitivo e furono aggiunte nuove sezioni per presentare film di grande budget come: E.T, in search of Steven Spielberd’s Lost Ark e blade runner di Ridley Scott.

Dagli anni 90 fino agli ultimi anni il festival ha acquisito importanza grazie alle iniziative per presentare le anteprime di Hollywood e portare le principali star del cinema norteamericano per promuovere i loro film, e mano nella mano, al festival.

Articoli Correlati

Related

Eventi virtuali

Dal 2019 siamo entrati in una nuova era, l'era del covid e abbiamo dovuto adattare ogni situazione delle nostre vite per poter andare avanti senza ostacoli. Purtroppo ci sono stati dei settori più colpiti rispetto ad altri a causa della pandemia,come ad esempio, il...

leggi tutto

Scopri Bucolica Light Bar

Sotto le cupole dell’Auditorium Parco Della Musica, nasce Bucolica, un villaggio fatto di luci con ben 12 installazioni luminose che creano un'atmosfera estiva e romantica. Un cocktail bar fuori dagli standard che ormai seguono tutti i locali di Roma, una cocktail...

leggi tutto

Progettazione di un evento gastronomico

Per progettare un evento gastronomico non bisogna concentrarsi solo sul argomento in questione, soprattutto se quello che vogliamo è promozionare un brand, deve essere un evento composto e ben pianificato. Food and beverage sono sicuramente protagonisti assoluti....

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy